M u s i c a

 

Suggestioni

 

 

Difficile parlare di musica. La musica travalica ogni schema di interpretazione ed ogni orecchio la sente in modo diverso. La musica è multiforme e si trasforma in ogni ascoltatore ri-creandosi sempre nuova.Suggestioni musicali non per marcare valori, ma per suggerire uno tra gli innumerevoli sguardi possibili. Beatrice Monacelli

 

La musica in tutte le sue forme ed espressioni è la lingua degl i algoritmi del tacito. Fabrizio Semper

 

 

 

 

 
Glenn Gould
Glenn Gould magico creatore... di interpretazioni ossessivamente "perfette".
Bizzarria e genio ne fecero il mito musicale del ventesimo secolo ma gli fecero compredere e amare più la sedia costruitagli dal padre, sulla quale sedeva per suonare, che il suo pubblico ed i suoi stessi ammiratori.
G. Nip
 
Johann Sebastian Bach
6 Suite per violoncello solo
Il violoncello si libra nello spazio, ora danzante, ora malinconico , ora rabbioso, ora profondamente intimistico, stupefacente nella sua atemporalità.
Grandi violoncellisti hanno registrato le Suite per violoncello in tarda età, punto d'arrivo nella propria maturità artistica, di un'immensa libertà espressiva.
I miei interpreti preferiti: Mstislav Rostropovich, Yo Yo Ma, Pierre Fournier.
Bea Trix
 
Ennio Morricone & Dulce Pontes
Focus
Morricone decide di trasformare le sue opere musicali in canzoni e si affida alla voce struggente e intensa di Dulce Pontes, splendida artista di Fado. Il risultato è un raffinato impasto sonoro a tinte forti.
Una vena drammatica evoca passioni, ineluttabile trait d’union che accompagna l’ascoltatore da un brano all’altro.
Bea Trix
 
 

 

 

 
Perché tanti pianisti hanno interpretato le Variazioni Goldberg? Certamente perché sono un monumento imprescindibile della cultura, ma soprattutto perché, rappresentando il mondo nella sua complessità, sono origine, anche nel rigore formale che le contraddistingue, di un forte coinvolgimento emotivo dell'iterprete e dell'ascotatore.
Aspirante
 
 
 
Wolfgang Amadeus Mozart
Messa da Requiem
Composto su commissione da Mozart al termine della sua vita, quando era già malato e in miseria, e non portato a compimento per la sua morte, il Requiem rappresenta una vetta musicale altissima e ineguagliata.
Le ipotesi sul misterioso committente del Requiem si susseguirono nei secoli e contribuirono a circondare la composizione di un alone mitico.
Certo è che l’opera fu terminata in stile da alcuni allievi del musicista, incaricati dalla moglie Constanze.
Composto per orchestra, coro e quattro solisti, il Requiem mozartiano è cupo e solare, terribile e meraviglioso. Basato sull’armonia classica, si apre al nascente spirito romantico con momenti di straordinario senso melodrammatico.
Consiglio vivamente la versione diretta da Jordi Savall; altrimenti, se preferite un classico, Christopher Hogwood.
Evitate l’impeto romantico di Von Karajan, molto più adatto a Beethoven o Wagner.
Bea Trix
 
Arnold Schoenberg
Erwartung (attesa), Op. 17
Incubo di una donna che cerca l'innamorato nel bosco finché non lo trova morto. Tempesta emotiva in cui salta ogni forma di razionalità.
Per descriverla adeguatamente
Schoenberg sceglie di abbandonare il tradizionale ordine tonale e seguire fedelmente il libretto dell'espressionista Marie Pappenheim.
Più che la presunta parentela tra la crisi isterica della protagonista e l'isteria di Bertha Pappenheim - la celebre Anna O. - trovo interessante il rapporto tra testo e musica del monodramma.
Il compositore, che rinuncia alla struttura musicale per appoggiarsi interamente al testo, può essere una metafora dello psicoterpeuta aperto che abbandona il linguaggio professionale per meglio aderire ai costrutti del cliente.
Jan Mais
 
Caetano Veloso
Coracao vagabundo
Epica dell'introspezione. Lirica esistenziale. Piccola canzone di assoluta limpida bellezza.
G. Nip
Coração vagabundo
Meu coração não se cansa de ter esperança
de um dia ser tudo o que quer
meu coração de criança
não és só a lembrança
de um vulto feliz de mulher
que passou por meu sonho
sem dizer adeus
e fez dos olhos meus um chorar mais sem fim
meu coração vagabundo
quer guardar o mundo em mim
Caetano Veloso
 
 
 From 2011 01 01: